IL CESENA FC PREMIATO PER IL PROGETTO “PER UN CALCIO INTEGRATO”

Il Cesena FC entra di diritto nell’albo dei Grassroots Awards, i riconoscimenti istituiti dall’Uefa e destinati ai club che operano nel calcio di base. Alla società bianconera è stato conferito un premio speciale nella sezione “Miglior iniziativa su calcio e disabilità” per il progetto “Per un calcio integrato”, giunto alla seconda edizione.

Il Cesena FC è stato premiato per aver promosso un particolare progetto sul tema dell’inclusione dei giovani con disabilità intellettive attraverso il calcio, permettendo agli stessi ragazzi di allenarsi presso lo stadio della città al fianco di giovani atleti del settore giovanile, riuscendo così a combinare sport ed inclusione sociale.

Comunicato ufficiale

Il programma, realizzato in collaborazione con AIAC Onlus (Associazione Italiana Allenatori di Calcio) e indirizzato ai ragazzi con disabilità intellettive, aveva l’obiettivo di contribuire, attraverso l’attività motoria, al benessere della persona ed allo sviluppo di alcuni valori fondamentali nella formazione caratteriale, sociale e relazionale.

Come nell’edizione passata il progetto si è avvalso, oltre che degli allenatori del settore giovanile del Cesena FC, anche di esperti di dinamiche socio-relazionale e degli istruttori qualificati FIGC messi a disposizione da AIAC Onlus, tra i quali il cesenate Massimo Buratti che dell’associazione è consigliere nazionale.

Il progetto è stato patrocinato dal Comune di Cesena e ha ricevuto l’imprescindibile sostegno da parte della Fondazione Orogel Fruttadoro.

CONCORSO “DISEGNO LA MAGLIA DELL’ R.C.CODOGNO 1908”. – ERREÀ SPORT REALIZZA LA MAGLIA VINCITRICE

È terminato qualche giorno fa, il concorso “Disegno la maglia dell’R.C. Codogno 1908”. Tantissimi i partecipanti che, a colpi di pennarelli e like, si sono dati battaglia sui social per vincere la sfida lanciata dalla stessa società. Società che, forse più di tutte, freme di ripartire e lasciarsi alle spalle questo maledetto virus che ha condizionato le nostre vite in questi lunghi mesi.

La maglia più votata sarà indossata da una squadra del club azzurro, con ogni probabilità quella che parteciperà al campionato di Eccellenza, la maggiore categoria regionale, per la prossima stagione.

Al primo posto si è classificato James con 1.735 “like”, seguito da Tommaso (2014) con 908 e Paolo (2007) con 675.

Mi piaceva l’idea di disegnare un lupo con uno stile tribale, perché associo la mia società a una tribù con la quale mi identifico nei valori e dove riesco ad esprimermi al meglio . Ho scelto i colori della società e ho pensato a un taglio della maglia grintoso ed accattivante, come sono io.

James

Erreà, sempre particolarmente attenta e sensibile al mondo dei bambini, ha condiviso lo scopo di questo contest permettendo ai ragazzi di tenersi occupati in modo divertente in un momento particolarmente delicato.

Di seguito, i bellissimi disegni degli altri due finalisti, Tommaso e Paolo.