NASCE IL CURRY BRAND

Lo scorso lunedì Under Armour, insieme alla stella dell’NBA Stephen Curry, playmaker dei Golden State Warriors, ha lanciato il marchio Curry Brand, una mossa che richiama in tutto e per tutto il lancio del sottomarchio Jordan da parte di Nike nel 1997. 

Formato da abbigliamento e calzature per diversi sport (ad esempio il golf) il marchio prevede già di ampliarsi nel tempo per includere una linea donna, una da corsa e altre categorie. Le calzature per la pallacanestro saranno disponibili già a partire dall’11 dicembre.

Curry, che ha firmato con Under Armour nel 2013, sarà attivamente coinvolto nello sviluppo del prodotto. Questo dà a Stephen qualcosa in cui impegnarsi davvero e siamo entusiasti di vedere uno dei nostri atleti così coinvolto nel prodotto. Non tutti i giovani hanno l’opportunità di fare sport e questo è un problema, che Under Armour e Stephen Curry stanno cercando di risolvere insieme, creando il marchio Curry proprio per fare questo.

Patrik Frisk – CEO Udder Armor

L’obiettivo principale che Under Armour vuole perseguire con il nuovo brand, infatti, è quello di diventare un marchio di performance che garantisca a ogni ragazzo un accesso equo allo sport. L’azienda è da tempo impegnata a dare più possibili opportunità ai giovani atleti che vogliono farsi strada in questo mondo e che punta adesso a cambiare con la creazione del Curry Brand. Un compito arduo, dato che solo il 22% dei ragazzi che crescono in famiglie a basso reddito partecipano a sport giovanili e che, nel concreto, si tradurrà nel fornire valide opportunità a 100.000 giovani entro il 2025.

Il talento è ovunque, ma le opportunità non lo sono. Il nostro lavoro insieme è stato dedicato a creare un campo di gioco più equo, che colmi il divario tra queste due aree. Ora attraverso il marchio Curry, con il lavoro di Ayesha e della mia fondazione Eat. Learn. Play, ho un piano a lungo termine per continuare ad abbattere le barriere allo sport che spesso ostacolano e limitano il potenziale di un bambino. Curry Brand si concentrerà su partnership che forniscano opportunità per gli sport giovanili in comunità con scarse risorse, fornendo abbigliamento e attrezzature e creando luoghi sicuri per giocare

Stephen Curry

Questa missione per il marchio Curry è già cominciata dato che, oltre a impegnarsi in Oakland per portare la gioia del basket in ogni scuola media, sta collaborando con l’organizzazione Positive Coaching Alliance per fornire uno sviluppo professionale a ogni allenatore sportivo giovanile nell’Oakland Unified School District e nell’Oakland Parks, Recreation & Youth Development.

L’OM E UBER EATS LANCIANO L’OPERAZIONE #SUPPORTERSDENOSRESTOS

Dal 20 al 29 novembre, per continuare a supportare i 17.000 ristoranti partner indipendenti, ovvero il 70% dei 25.000 ristoranti partner che utilizzano Uber Eats in Francia, situati in più di 220 città francesi, Uber Eats sta lanciando un’operazione di supporto unica: #SupportersDeNosRestos . 

Grazie al codice promozionale SUPPORTERSDENOSRESTOS , per qualsiasi ordine sull’app Uber Eats , gli utenti potranno scegliere un ristorante, in cui è stato effettuato l’ordine, a cui Uber Eats donerà 10 €. 

Gli utenti di Uber Eats hanno già abbastanza familiarità con la meccanica dei codici promozionali sull’applicazione, quindi Uber Eats ha voluto utilizzarlo qui come un vero strumento di supporto per i ristoranti partner indipendenti grazie agli utenti promossi come ambassador.

In questo contesto di crisi sanitaria ed economica, continuiamo a sostenere e fornire il miglior supporto possibile ai ristoranti indipendenti che utilizzano l’app Uber Eats nelle 220 città francesi in cui siamo presenti. L’operazione #SupportersDeNosRestos è per noi un’azione forte e una continuità delle nostre iniziative con investimenti dedicati a sostenere l’attività di ristoranti e fattorini indipendenti

Bastien Pahus – Direttore Generale Uber Eats France

L’Olympique de Marseille ha intrapreso molteplici azioni di solidarietà per aiutare i più vulnerabili. Consapevole delle difficoltà attualmente incontrate da molti ristoratori, OM è pienamente associata al suo principale partner e si mobiliterà per dare a questa operazione la massima visibilità possibile. 

Il 28 novembre, infatti, #SupportersDeNosRestos sarà visibile anche all’interno del Vélodrome Orange, ed i giocatori indosseranno una nuova maglia per la partita contro l’FC Nantes.Il logo #SupportersDeNosRestos sarà visibile sul davanti della maglia dell’Olympique de Marseille, sostituendo il tradizionale logo Uber Eats e dando massima visibilità a questa operazione di solidarietà.

In questi tempi critici per molti francesi, i ristoratori sono particolarmente colpiti. Sosteniamo pienamente l’iniziativa del nostro principale partner UberEats e mobiliteremo la comunità OM in modo che il maggior numero possibile di ristoranti di Marsiglia possa beneficiare di questa assistenza

Grégoire Kopp – Olympique de Marseille

CAZOO DIVENTA PARTNER PRINCIPALE DELLA RLWC2021

Il rivenditore di auto online Cazoo è stato presentato come partner principale della Rugby League World Cup 2021, in quella che l’organizzazione afferma essere la più grande sponsorizzazione che abbia mai concordato.

La Coppa del Mondo di Rugby League, che si svolgerà in tutto il Regno Unito il prossimo anno, collaborerà con Cazoo per portare il marchio a 14 milioni di follower in tutto il paese.

Nessuna cifra finanziaria è stata rilasciata ma RLWC2021 afferma che si tratta di un accordo a sette cifre.

Rugby League World Cup 2021 is about being bold and brave and setting firsts for the tournament. This is the largest sponsorship deal in Rugby League World Cup history and we are grateful for the trust Cazoo have shown in the tournament. RLWC2021 and Cazoo share many of the same principles and values, both have a clear ethical purpose, and we will work together to continue to be trailblazing and positively disruptive over the next 12 months

Jonathan Neill – RLWC2021 Commercial Director

We are delighted to sponsor the Rugby League World Cup 2021, one of the biggest sporting events taking place in England next year. This partnership will continue to drive our brand awareness as we make Cazoo a household name. We’re excited to engage with the loyal Rugby League fan base and provide them with the UK’s best possible car buying experience

Alex Chesterman OBE – Founder & CEO of Cazoo

Sarà la prima RLWC2021 in cui le competizioni maschili, femminili e in carrozzina saranno organizzate insieme in 21 sedi in tutta l’Inghilterra, con tutte le 61 partite trasmesse in diretta dalla BBC nel Regno Unito.

GLI HARLEQUINS SI UNISCONO ALLA LOTTA PER PORRE FINE AI RIFIUTI DI PLASTICA CON IL LANCIO DEL TERZO KIT 2020/21

Gli Harlequins, squadra della Premiership Rugby, hanno svelato un terzo completo nuovo di zecca costruito interamente con plastica riciclata.

La maglia fa parte della nuova gamma Adidas PRIMEBLUE – realizzata con Parley Ocean Plastic, che è composta da rifiuti di plastica riciclata intercettati dalle spiagge e dalle comunità costiere prima che raggiungano gli oceani. Gli Harlequins sono il primo club della Premiership Gallagher a lanciare un kit con questa tecnologia.

The world is full of challenges at this particular moment and while it may be hard to look past the current pandemic, the issue of plastic waste remains an ever-present danger to us all. Within sport we have the ability to positively impact the world around us and change lives for the better. Which is why we are so proud to be able to launch our adidas 3rd Kit, featuring a replica shirt made of PRIMEBLUE fabric – plastic that would have otherwise been swept into the ocean. As a Club, we are striving to become more sustainable and we have begun to transform our energy management, waste and recycling programmes in particular. This is a fantastic opportunity to take another step forward within that spirit.

Laurie Dalrymple – Harlequins CEO

During lockdown and COVID, I started to study it a bit more, and just seeing that it’s a big, big area going forward. What adidas are doing with Parley in terms of taking all of the recycled plastic out of the ocean and off beaches, using it and releasing trainers, releasing clothes and jerseys, I think that it’s progressive and something I think Harlequins can be really proud to be involved with.

Jerry Flannery – Forwards Coach and Munster legend

We are on a journey to end plastic waste – but we can’t get there are alone. Innovation is our solution and with Harlequins joining us, through the launch of their PRIMEBLUE 3rd shirt, we will see our latest high performance and sustainable product coming to rugby.

Chris Walsh – VP Brand, adidas North Europe

MARCUS RASHFORD E MACMILLAN CHILDREN’S BOOKS LANCIANO UN NUOVO CLUB DEL LIBRO

Marcus Rashford ha collaborato con Macmillan Children’s Books (MCB) per lanciare un nuovo club del libro e promuovere l’alfabetizzazione tra i bambini.

Il nuovo progetto porrà un’attenzione particolare sulla fornitura di libri a bambini vulnerabili o provenienti da contesti meno fortunati.

Il Marcus Rashford Book Club sarà lanciato nel 2021. Un accordo per i diritti su una serie di libri è stato negoziato tra MCB e l’agenzia di Rashford Roc Nation

La star del Manchester United e dell’Inghilterra, che negli ultimi mesi ha condotto una campagna incessante per i bambini svantaggiati, ha detto che avrebbe voluto che gli fosse stata data l’opportunità di leggere di più da bambino, ma che la sua famiglia era stata costretta a dare la priorità al cibo sui libri.

I only started reading at 17, and it completely changed my outlook and mentality. I just wish I was offered the opportunity to really engage with reading more as a child, but books were never a thing we could budget for as a family when we needed to put food on the table. There were times where the escapism of reading could have really helped me. I want this escapism for all children. Not just those that can afford it. We know there are over 380,000* children across the UK today that have never owned a book, children that are in vulnerable environments. That has to change. My books are, and always will be, for every child, even if I have to deliver them myself. We will reach them. Acceptance and acknowledgement is a really key focus of the project. Let our children read that they are not alone and enable them to dream. Equip them for obstacles and adversities they might face. Allow them to relate to characters by making sure people of all race, religion and gender are depicted correctly and representative of modern society. No matter where you grow up, talent should be recognised and championed. Under the Marcus Rashford Book Club young writers, illustrators and creatives will be seen and they will be offered a platform to shine. The team at Macmillan Children’s Books very much share my vision and ambition, and I am really excited to be on this journey with them. It was really important to me that I always had a seat at the table for input and collaboration and that is exactly what Macmillan has offered me. There is a real family feel to this partnership and I’m really looking forward to seeing the difference we can make together.

Marcus Rashford

La partnership vedrà pubblicati nuovi titoli, a partire da “YOU ARE A CHAMPION: Unlock Your Potential, Find Your Voice and Be The BEST You Can Be“, che sarà pubblicato a maggio 2021.

Rivolto ai giovani di età compresa tra 11 e 16 anni, il libro vedrà l’inizio di ogni capitolo con una storia della vita di Rashford e tratterà argomenti come il valore dell’istruzione, la mentalità positiva e modelli di ruolo femminili.

Sarà co-creato dallo scrittore di The Athletic Carl Anka e dalla psicologa della performance Katie Warriner, mentre due titoli di fiction per lettori dai sette anni in su saranno pubblicati nel 2021 e nel 2022.

#LIKEAVIKING, IL PAPU GOMEZ E ASSASSIN’S CREED CELEBRANO BERGAMO

Cosa hanno in comune il videogioco Assassin’s Creed Valhalla, la città di Bergamo e il capitano dell’Atalanta Papu Gomez? Sicuramente valori come il coraggio, la forza e il sacrificio, che convergono nella campagna #LikeaViking, un video che ha lo scopo di promuovere lo spirito combattivo della città di Bergamo, interpretato dalla squadra di cui il Papu è capitano.

Il Papu Gomez (ambassador di Assassin’s Creed Valhalla) ben interpreta i valori e la determinazione del popolo scandinavo, le cui gesta nel IX secolo sono raccontate in Assassin’s Creed Valhalla. La stessa determinazione che contraddistingue la città di Bergamo e che viene celebrata attraverso la campagna #LIKEAVIKING.

I bergamaschi sono storicamente un popolo di lottatori. Io e la mia squadra cerchiamo di mettere i loro valori in campo. Proprio come il protagonista di Assassin’s Creed Valhalla, ci sentiamo dei guerrieri. In allenamento e durante le partite cerchiamo di rappresentare un popolo come Bergamo, una città che ha sofferto tanto nell’ultimo periodo. Vogliamo cercare di rendere i cittadini di Bergamo sempre di più orgogliosi di noi. Senza coraggio, forza e sacrificio è difficile fare questo mestiere. Sono valori importantissimi e il bergamasco li possiede. Noi cerchiamo di metterli in campo.

Papu Gomez

IL MANCHESTER UNITED E STONEWALL COLLABORANO PER L’INCLUSIONE LGBT +

Il Manchester United e l’ente benefico per la parità LGBT + Stonewall hanno stretto una nuova partnership per promuovere la diversità e l’inclusione.

La collaborazione si basa sulla campagna “All Red All Equal” della squadra della Premier League e la vedrà iscriversi al programma Diversity Champions di Stonewall, che aiuta i datori di lavoro a integrare l’inclusione LGBT + sul posto di lavoro. L’iniziativa consente inoltre alle organizzazioni di accedere a consulenze di esperti, formazione e risorse dedicate dell’ente di beneficenza a sostegno dell’inclusione.

Lo United ha affermato che la partnership includerà anche la partecipazione al programma Workplace Allies di Stonewall per aiutare i dipendenti non LGBT a trovare modi per sostenere e promuovere una cultura inclusiva.

We’re immensely proud of our relationship with Stonewall and delighted to be taking it to the next level with this strategic partnership. Diversity is a source of strength for Manchester United and ensuring a welcoming environment for LGBT+ employees and fans is a crucial part of that. We’re committed to making equality, diversity and inclusion integral to the way we work and this partnership with Stonewall will help us achieve that important goal, building on the range of other initiatives we have under way as part of our All Red All Equal campaign

Richard Arnold – Managing Director Manchester United

It’s so important for organisations to actively work towards making sport everyone’s game. Many LGBT+ people want to take part in sport, either as players or fans, but at the moment not everyone feels welcome. We also know that most sports fans want to see sports be better and more inclusive. To make this happen, we need individuals and organisations to step up to show their support for LGBT+ people and that’s what Manchester United has done today. We’re excited to continue our journey with them from being a founding member of TeamPride, to now joining us as a Diversity Champion. We look forward to working with them to help further LGBT+ equality in football

Nancy Kelley – CEO Stonewall

La partnership promuove il rapporto di United con Stonewall. I Red Devils sono diventati la prima squadra di calcio ad entrare a far parte della coalizione TeamPride di Stonewall nel 2017 e hanno anche sostenuto la campagna di beneficenza Rainbow Laces, creato un Pride Network interno per i dipendenti LGBT + e l’anno scorso ha lanciato il suo primo gruppo di sostenitori LGBT +, Rainbow Devils.

LANDO NORRIS LANCIA UN NUOVO MARCHIO DI ESPORT

Il pilota della McLaren Lando Norris ha lanciato un nuovo marchio di eSport e lifestyle, Quadrant, che mira a colmare il divario tra le sue corse nel mondo reale e la sua attività di streaming online.

Secondo il pilota, il nuovo marchio si concentrerà sulla fusione delle sue passioni, in quattro aspetti chiave: giochi, abbigliamento, corse e contenuti.

Norris mirerà anche a portare il marchio in Formula 1, con piani in atto per il pilota di utilizzare un casco con marchio Quadrant al Gran Premio del Bahrain 2020. Il marchio disegnerà e creerà anche felpe, t-shirt e cappelli tra gli altri articoli. 

Coordinato da Veloce Esports e dalla società di gestione ADD Management di Norris, il canale produrrà video e streaming su base settimanale, dopo aver assemblato un team di influencer su una serie di piattaforme e generi.

Tra di loro, le personalità accumulano oltre 1,3 milioni di abbonati YouTube, tra cui la star di YouTube di F1 2020 Aarav Amin (Aarava), il pilota virtuale Steve Alvarez Brown (Super GT), la streamer di Call of Duty Maria Bish (RiaBish) e il creatore di contenuti FIFA Niran Yesufu (FNG).

I’m so excited to introduce Quadrant to the world. I’ve been working hard on this behind the scenes for a while now with my management ADD and it’s a great feeling to finally have everything in place. I’m a gamer at heart but I’m also passionate about apparel and getting closer to my fans. I’ve always been keen to build a brand of my own, so this is a great way to blend all of that together whilst having fun with a few of my good friends.

Lando Norris

We are really pleased to be able to launch this new company alongside Lando and continue to help him to achieve all his goals, both in Formula 1 and outside of the paddock. We know how important gaming and streaming is to him, so Quadrant is going to be a fantastic outlet for this and will give fans a much sought-after insight into his other activities.

Mark Berryman – ADD Management

Norris ha visto crescere il suo seguito online durante il blocco, quando ha preso parte a una serie di gare virtuali, mentre le corse nel mondo reale erano sospese.

Veloce Esports was a great match for Quadrant. We have worked with Lando before on the #NotTheGP series, and similarly with the other streamers on several other projects, so it seemed a perfect fit to bring everyone together. We’ve got some brilliant content coming your way and we can’t wait to see what the future holds for this exciting brand.

Jamie MacLaurin – Chief Sporting Officer Veloce Esports

PER OGNI GOL SEGNATO LA JUVENTUS PIANTERÀ 200 ALBERI

Gooolll!!!”. Ha segnato la Juve e l’urlo di gioia accompagna gli abbracci dei giocatori. Fino a ieri questo era il coronamento della fatica, dei sacrifici, del lavoro di ogni giorno. Ora, ogni gol della Juve sarà molto, molto di più.

Non solo il fine ultimo dell’azione, ma anche il modo, attraverso il quale club assume un nuovo impegno a favore dell’ambiente, per rendere il mondo un posto migliore.

Un’ affermazione ambiziosa per un progetto altrettanto ambizioso e prezioso, cui Juventus e One Tree Planted danno il calcio d’inizio: un gol segnato dai bianconeri rappresenterà infatti ben 200 nuovi alberi piantati da parte della società, generando un impatto positivo per il nostro pianeta.

Ad oggi sono già stati piantati centinaia di nuovi alberi, ma ogni contributo è importante ed essenziale e ogni mese saranno condivisi i risultati ottenuti.

Questo intento infine conferma il contributo di Juventus nella lotta al cambiamento climatico intrapreso questa stagione con l’adesione agli accordi “Sports for Climate Action Framework” e “Climate Neutral Now” delle Nazioni Unite e rappresenta un ulteriore passo nel percorso di sostenibilità intrapreso dalla società per concorrere attivamente al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU per lo Sviluppo Sostenibile.

Fonte: Juventus FC

LE STELLE DEL CALCIO LANCIANO LA CAMPAGNA “POKEMON FUTSAL” IN COLLABORAZIONE CON LA FA

The Pokémon Company International e la FA hanno lanciato la seconda stagione di Pokémon Futsal, che offre opportunità ai giovani calciatori di sviluppare le loro abilità.

La due compagnie hanno collaborato con i calciatori Raheem Sterling e Tammy Abraham, così come le ex star inglesi Joe Cole e Rachel Yankey e lo YouTuber Tekkerz Kid per il lancio dell’iniziativa, utilizzando i palloni da futsal in edizione limitata Pokémon.

Il video di lancio include un’apparizione speciale del Senior Men’s Manager inglese Gareth Southgate e dà vita all’ultima stagione di Pokémon Futsal, incoraggiando i giovani giocatori ad “allenarsi come un maestro” e continuare ad apprendere ed evolvere le loro abilità di Futsal, qualunque sia il loro livello.